10 motivi per visitare Palermo secondo Dolce e Gabbana

Aggiornato il: 2 mag 2018



La Sicilia è tradizioni, panorami, sapori e colori unici, è anche la terra natia di Domenico Dolce, ed è stata un’ispirazione e un riferimento per Dolce&Gabbana sin da quando i due stilisti hanno fatto il loro ingresso nel mondo della moda.


Domenico Dolce e Stefano Gabbana hanno elencato i 10 motivi per cui si deve visitare Palermo!


∙ Al primo posto ci sono la Cattedrale e l'altare dedicato a Santa Rosalia.


∙ Al secondo c'è quello che potrebbe essere considerato il cuore pulsante della città: i mercati rionali. Dalla Vucciria, passando per il mercato di Ballarò, fino al mercato dell pulci, si può trovare la cultura, le tradizioni, gli usi e i costumi di una terra che è da sola un crogiolo di profumi, aromi, sapori.


∙ Al terzo posto invece troviamo i mosaici, segno tangibile dell'enorme eredità culturale normanna in Sicilia. Da visitare la Cappella Palatina e la cattedrale di Monreale.


∙ Quarto posto ai Quattro Canti. Le facciate di questa piazza contengono statue che rappresentano le quattro stagioni, i quattro re spagnoli di Sicilia e le quattro patrone di Palermo, Cristina, Ninfa, Olivia e Agata.


∙ Quinto posto all’Opera dei Pupi, la cui collezione si può trovare presso il Museo internazionale delle marionette Antonio Pasqualino o al Museo etnografico siciliano Giuseppe Pitrè.


∙ Sesto posto a cannoli, cassate e granite. "Assicuratevi di assaggiare tutte le specialità - spiegano - tra cui la granita a colazione, i piatti a base di melanzane, come la caponata, il cibo di strada, i cannoli e la cassata''.


∙ Settimo posto ai giardini di Palermo: da Giardino Garibaldi, passando per il Parco della Favorita, fino al Parco d'Orleans.


∙ L’itinerario arabo-normanno si piazza all'ottavo posto.


∙ Nono posto per la Riserva dello Zingaro, 7 chilometri di costa incontaminata del Golfo di Castellammare.


∙ Rientrati in città, infine, per Dolce e Gabbana non si può non visitare il teatro Massimo, uno dei più grandi teatri d'Europa, che conquista il decimo posto.


Per noi Palermo, rimane una delle città più belle d'Italia, da visitare almeno una volta nella vita, pregna di letteratura, cinema e luoghi immagine de Il Padrino, pagine gattopardesche, dialoghi verghiani, pani câ meusa, palazzi barocchi e Camilleri, fritturine di paranza sul lungo mare e figure, ormai sacre, come Falcone e Borsellino.

LIFESTYLE