September 18, 2018

In arrivo 42 nuovi autobus all'AMT di Catania

Nelle prossime settimane 42 nuovi autobus saranno consegnati all'AMT di Catania.

 

Lo ha annunciato l'ex sindaco del capoluogo etneo Enzo Bianco, che è consigliere comunale di Catania e presidente della delegazione italiana al Comitato delle Regioni, sottolineando come si tratti della "prima tranche degli autobus finanziati ed acquistati sotto la mia amministrazione".

"Altri - ha aggiunto Bianco - ne arriveranno nei mesi successivi, in totale quasi un centinaio." Bianco ha detto che si tratta di "autobus di ultima generazione: puliti, ecologici". "Con questi nuovi mezzi - ha proseguito - il numero di autobus in dotazione all'Azienda sarà raddoppiato e quindi meno attese e meno inquinamento".

September 18, 2018

No ai telefoni cellulari all'Istituto Gonzaga di Palermo

All'Istituto Gonzaga di Palermo, entra in vigore il regolamento che impone ai ragazzi di consegnare il cellulare, durante le ore curriculari. Il divieto si estende anche durante la ricreazione e il pranzo; L'obbligo è quello di consegnare lo smartphone in presidenza a inizio giornata, per poi riprenderlo prima dell’uscita, nel pomeriggio.

"I ragazzi adesso comunicano di più tra di loro sono molto più attenti in classe e non hanno più la frenesia di controllare WhatsApp o Instagram. Penso che gli studenti abbiano accolto bene questa novità, nonostante un piccolo allarmismo iniziale".

"All'inizio eravamo più scettici - dice Letizia Bianco - ma pian piano ci stiamo rendendo conto che si tratta di una buona idea, riusciamo a comunicare di più fra noi compagni e con i professori. Non possiamo usarli nemmeno a pranzo o fuori dall'aula, e questo ci sta aiutando a comunicare di più".

"Giustamente questa iniziativa ci sta allontanando un po' dal mondo digitale, ma è un'idea ottima per stare più attenti durante le lezioni, e conoscere maggiormente il mondo reale".

Anche il direttore generale del Gonzaga, Vitangelo Denora, spiega che già lo scorso anno avevano sperimentato questo sistema con gli studenti delle medie, e più volte hanno constatato che i ragazzi per colpa dei cellulari si isolano troppo. "Questa iniziativa non vuole essere antitecnologica, anzi vuole favorire un uso corretto della tecnologia", dice Vitangelo Denora.

September 18, 2018

Il vicepresidente della Regione: "A scuola si studierà il dialetto."

Il vicepresidente della Regione siciliana, Gaetano Armao, ha inaugurato stamattina l’inizio dell’anno scolastico all’Istituto di istruzione secondaria Alessandro Volta.

 

Durante la sua visita ha posto l’attenzione sulla “salvaguardia della cultura e della lingua siciliana” e ha invitato gli studenti “a non dimenticare mai il dialetto”, raccogliendo un forte applauso. 

“Per questo motivo il governo regionale, in coincidenza con la ricorrenza delle celebrazioni dello Statuto, ha maturato la decisione di rendere attuativa la legge 9 del 2011 sull’insegnamento del dialetto siciliano nelle scuole. Con l’assessore all’Istruzione, Lagalla, siamo impegnati a far studiare sui banchi di scuola, per un’ora la settimana, oltre alle lingue straniere, anche il dialetto”. 

May 27, 2018

Donna di 68 anni percorre a piedi il viaggio di Goethe dalla Repubblica Ceca alla Sicilia.

Vienna Cammarota è una guida ambientale di 68 anni, nonché prima donna al mondo che, alla sua età, ha deciso di intraprendere un viaggio a dir poco singolare: percorrere a piedi il viaggio del famoso scrittore tedesco Wolfgang Goethe che fece nel 1786, terminando il pellegrinaggio in Sicilia.

Questa donna eroica, percorrerà un totale di 724 km, facendo tappa anche nell’Agrigentino, Menfi, Sambuca di Sicilia, Cammarata, San Biagio Platani, Aragona, Agrigento e Racalmuto.

La donna dichiara: “Con bastoncini ed in tenuta da trekking, arriverò il 28 Aprile a Palermo - ha detto la donna. Così come Goethe, sbarcherò al Porto alle 10, pronta per Palermo, per la Sicilia. Poi attraverserò la Valle del Belice, a piedi, 50 anni dopo il terremoto. Le persone mi hanno offerto ospitalità per dormire – spiega Cammarota – e sono rimasta colpita dalla grande capacità degli italiani nel saper accogliere, dialogare. Sono convinta che la Sicilia sarà molto ospitale perché è una terra da amare. Io sono pronta. Non avrei mai potuto fare, intraprendere, chiudere il viaggio di Goethe senza arrivare ed attraversare l'Isola”.

April 30, 2018

Disneyland in Sicilia

Quanti di noi hanno sognato di poter avere il parco divertimenti più magico di sempre qui a casa nostra?

La Regione Sicilia, già dal 2013, ha espresso il suo forte interesse e la volontà di aprire un parco divertimenti Disney a Termini Imerese, ad un costo complessivo di circa 750 milioni di euro.


Il progetto era stato accantonato per diversi anni finché è giunta la notizia che, l’assessore regionale all’Economia Gaetano Armao, ha ripreso i contatti con i vertici della Walt Disney, con appuntamento fissato per Maggio 2018 per riprendere il progetto da dove lo avevano abbandonato.


La notizia, ovviamente, ha scatenato la gioia di tutta Italia, coinvolgendo fan di tutte le età, che potrebbero veder realizzato il loro sogno di sempre.


La costruzione del parco, potrebbe rappresentare un forte aumento dei turisti da tutto il mondo in Sicilia, con conseguenti migliorie anche in campo economico e di crescita complessiva per tutta l’Italia.

March 17, 2018

Beni culturali e Concorsi infiniti

Il caso

 

La storia dei restauratori e degli archeologi, vincitori ma senza un posto. Sull'amministrazione il rischio di un maxi risarcimento. 

“La Regione siciliana sta distruggendo un’intera generazione di archeologi professionisti finiti con l’inganno nella trappola amministrativa, colpevoli di aver vinto un concorso pubblico per dirigenti”.


Oggi si assiste a un’emorragia di personale per il pensionamento dei vertici dei musei e delle sezioni archeologiche delle dieci Soprintendenze che non potranno essere rimpiazzati dall’esercito di archeologi professionisti che soffrono per le disparità di trattamento. Non è certo digeribile vedersi diretti da colleghi che magari si trovavano decine di posti indietro nella graduatoria dello stesso concorso e che grazie a un iter processuale più fortunato, occupano oggi posizioni dirigenziali, anche direzione di Poli museali.


Un paradosso per cui, con l’equiparazione dei ruoli tecnici, nei posti apicali che dovrebbero essere riservati agli archeologi finiranno sempre più architetti, antropologi o persino amministrativi.

March 11, 2018

La Regione cerca un giornalista gratis per il Vinitaly

La Regione siciliana è a caccia di un addetto stampa per le iniziative di 'Palcoscenico Sicilia' all'interno del padiglione 2 che avrà a disposizione per l'edizione 2018 del 'Vinitly' di Verona, la manifestazione in programma dal 15 al 18 Aprile: ma l'incarico sarà "a titolo totalmente gratuito" e nessun onere sarà a carico dell'amministrazione regionale.

È quanto si legge in un avviso pubblicato sul sito della Regione, a firma del dirigente generale del dipartimento regionale per l'Agricoltura, Carmelo Frittitta. Per il ruolo, si legge nell'avviso, la Regione cerca "una collaborazione, a titolo gratuito, con adeguata professionalità e competenza, risultante da curriculum, nell'ambito della comunicazione con specifiche competenze nel settore dell'agroalimentare".

Specificando, si legge nell'avviso, "che l'offerta è interamente a titolo gratuito comprese le spese di viaggio, vitto e alloggio a Verona nel periodo della manifestazione". Tempo per rispondere all'offerta il 26 Marzo.

 

Please reload

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER